Non autosufficienti, arriva la legge

Arriva la legge che tutela il familiare che se ne occupa

Si chiama caregiver e sino ad oggi è privo di qualsiasi tutela. Una legge presentata al Senato ne riconosce il lavoro e una serie di protezioni sociali

Nessun tipo di tutele. Un lavoro che dura 24 ore – dal lunedì alla domenica - e nessun permesso, né ferie né malattia. Il peso, fisico e psicologico, di assistere alla sofferenza di un familiare malato. Sono i Caregiver familiari, ovvero coloro che si occupano di un genitore, figlio, fratello, marito o moglie non autosufficiente e costretto a casa. Sino ad oggi in Italia non esiste nessun riconoscimento a questo tipo di figure a cui invece in quasi tutti i paesi europei si è dedicata una legge ad hoc.

Così, proprio per sopperire a questa carenza e, sulla scorta dell’esperienza che stanno facendo regioni come l’Emilia Romagna e a breve l’Abruzzo e la Sardegna (che hanno adottato o stanno adottando leggi regionali sul tema),  è stato presentato in Senato un disegno di legge (il 2128) che riguarderà una potenziale platea di 3 milioni di persone. Ovvero quelli che nelle proprie abitazioni accudiscono i parenti malati e bisognosi di cure assidue.

Il ddl, si legge nell’articolato, “riconosce e tutela il lavoro di cura nei confronti di familiari conviventi che necessitano di assistenza a causa di malattia, infermità o disabilità, svolto all’interno del nucleo familiare, e ne riconosce il valore sociale ed economico connesso ai rilevanti vantaggi che da tale attività trae l’intera collettività”.

Per questo nella nuova normativa si prevede il riconoscimento ai caregiver dei contributi figurativi, da sommare a quelli eventualmente già versati, per il periodo di assistenza con una copertura a carico dello Stato. Il testo stabilisce però che il riconoscimento di caregiver escluda per gli altri familiari lavoratori, genitori a parte, la possibilità di usufruire dei benefici di astensione lavorativa previsti nell’articolo 33 della legge 104 per il medesimo assistito. 

Sono preannunciate, ancora, anche le tutele previste per le malattie professionali. In sostanza si prevede che sia possibile ammalarsi a sua volta per assistere un non autosufficiente a casa, lavoro non per nulla davvero duro.  Ecco perciò che tale tutela è immaginata con “la copertura assicurativa a carico dello Stato con il rimborso delle spese sostenute per sopperire alla vacanza assistenziale nei periodi di malattia o nei quali il prestatore di cure è impossibilitato ad assistere il proprio familiare”. Infine, il disegno elenca nel dettaglio i requisiti per accedere ai benefici previsti dalla legge con un la valutazione della non autosufficienza del familiare assistito che verrà effettuata da specifiche commissioni mediche.

"La presentazione di questa proposta di legge è solo l'inizio di un percorso che ci auguriamo possa, questa volta, portare finalmente a riconoscere anche nel nostro Paese la figura del Caregiver familiare. La coralità e la trasversalità politica di questa iniziativa sottendono la volontà condivisa di sollevare l'attenzione su una questione di rilevante interesse sociale - spiega Laura Bignami (Misto) che è la prima firmataria  del ddl - ciò che distingue questo disegno di legge da altre proposte è l'intenzione di assicurare una garanzia contributiva ai Caregiver familiari, misura concreta e necessaria di giustizia sociale”. “Questo disegno di legge - conclude - non vuol essere una concessione ma un riconoscimento".

 

copertina verdeta 80

banner essere cna

banner i consigli di samuele

Assemblea Nazionale 2021 - Intervista al Presidente Nazionale Giovanni Giungi

Assemblea Nazionale 2021 - Intervista al Presidente Nazionale CNA Daniele Vaccarino

banner FormazioneMondoDigitale

DIGITAL STORYTELLING
Corsi di formazione con Fondazione Mondo Digitale

banner unipol

>>> INGRANDISCI <<<

Gli auguri di Buona Pasqua del Presidente Giovanni Giungi

Messaggio del Presidente Giovanni Giungi

Messaggio del Presidente Giovanni Giungi

Assemblea Nazionale CNA Pensionati - Ministro della Salute Roberto Speranza

Agenzia Dire, Giungi “Gli anziani possono dare ancora un grande contributo alla comunità

Agenzia Dire, D'Andrea Pensionati ex artigiani a disposizione della comunità”

Agenzia Dire, Decaro ANCI “Nonni per la città” preziosi per trasmissione saperi ai più giovani

Festa Nazionale CNA Pensionati - Sergio Silvestrini Segretario Generale CNA

Festa Nazionale CNA Pensionati - Daniele Vaccarino Presidente Nazionale CNA

Festa Nazionale CNA Pensionati - Vinciano Luca Caricato

Spot radiofonici

Sergio Silvestrini: "Problema sicurezza percepito drammaticamente soprattutto dagli anziani"

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi sapere di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca il pulsante "Cookie e Privacy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.