Coronavirus, tutte le novità del DPCM "Cura Italia"

Il diffondersi della pandemia causata dal coronavirus COVID-19 colpisce in modo particolare gli anziani e l’Associazione in questo momento difficile vuole essere ancora una volta punto di riferimento per i pensionati propri associati. I provvedimenti del Governo sono una risposta all’emergenza ed abbiamo voluto analizzarli per una più facile lettura da parte degli appartenenti all’associazione. Sarà nostro impegno continuare a monitorare le decisioni del Governo ed avanzare proposte adeguate per tentare di rispondere alle richieste della classe sociale che rappresentiamo e che è la più esposta all’epidemia.

Il Dpcm è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 17 Marzo 2020 ed è suddiviso in diversi titoli. Proprio i primi due affrontano l’emergenza dal punto di vista sanitario e dell’assistenza familiare.

Ecco una sintesi degli articoli principali:

TITOLO I

  • 1: incrementa le risorse da destinare alle prestazioni di lavoro straordinario del personale sanitario del SSN impegnato a contrastare la diffusione del COVID-!);
  • 3: tra le altre cose, al comma 3 è prevista - al fine di fronteggiare l’eccezionale carenza di personale medico e delle professioni sanitarie - la messa a disposizione di personale sanitario, strutture, locali ed attrezzature mediche da parte dei privati accreditati e non;
  • 4: è permessa la costruzione di ospedali da campo e di aree sanitarie temporanee;
  • 5: si incentiva la ricostituzione integrale di una filiera produttiva nazionale per quanto riguarda dispositivi medici (es. ventilatori) e dispositivi di protezione (es. mascherine). Per questo obiettivo - ed i necessari investimenti - viene nominato un Commissario straordinario (v. art. 122);
  • 6: per far fronte all’emergenza, viene consentito alla Protezione Civile la possibilità di requisire mezzi e strutture, non solo medico-ospedaliere, per contrastare la diffusione del contagio;
  • 12: è permessa la permanenza in servizio di medici e personale sanitario in età di pensionamento;
  • 13: è permesso l’esercizio della professione medica e delle altre qualifiche sanitarie ai professionisti che vengono dall’estero. Gli esempi più attuali sono i medici provenienti dalla Cina o la richiesta di medici in arrivo da Cuba da parte della Regione Lombardia;
  • 15: viene consentito alle imprese italiane di riconvertirsi per produrre mascherine chirurgiche e dispositivi di protezione individuale in deroga alle norme vigenti;
  • 17: è possibile derogare tempi e procedure per la sperimentazione clinica di farmaci e dispositivi medici utili a contrastare il coronavirus COVID-19;
  • 18: al comma 1 vengono riconosciuti al Fondo Sanitario Nazionale ulteriori risorse nel 2020 per 1.4 miliardi di Euro. Al comma 3 vengono stanziati 1.650 miliardi di Euro in capo alla Protezione civile per contrastare la diffusione del COVID-19.

L’Art.102, invece, prevede che gli oltre 10.000 dottori in medicina e chirurgia da poco laureati possano diventare immediatamente medici. Per lavorare nei reparti servirà sempre una specializzazione, ma questi giovani potranno essere impiegati fin da subito nei servizi territoriali, nelle sostituzioni di medicina generale e nelle case di riposo. Libereranno altrettanti 10.000 medici che, loro sì, potranno essere trasferiti nei reparti che stanno curando i pazienti positivi al COVID-19.

TITOLO II

  • 22: purtroppo al comma 2 vengono esclusi dalle nuove disposizioni per la Cassa integrazione in deroga i datori di lavoro domestico. Esclusione che rischia di esacerbare e compromettere i rapporti lavorativi - e non solo - con colf e badanti. Un rischio concreto per quei nuclei che vedono la presenza di familiari positivi al COVID-19;
  • 24: per i percettori del permesso della Legge 104, il permesso viene esteso ad ulteriori 12 giornate usufruibili nei mesi di marzo ed aprile 2020, con molta probabilità anche consecutivamente;
  • 37: ritorna sul tema del lavoro domestico, vengono infatti sospesi i termini relativi ai versamenti dei contributi previdenziali ed assistenziali dovuti dai datori di lavoro domestico in scadenza nel periodo dal 23 Febbraio 2020 fino al 31 Maggio 2020;
  • 47: si tenta di preservare le attività, ma soprattutto la cura e l’assistenza nelle strutture adibite per le persone con disabilità come centri semiresidenziali et similia a carattere socio-assistenziale, socio-educativo, polifunzionale, socio-occupazionale, sanitario e socio-sanitario. Viene impedito anche il licenziamento del familiare che si fa carico di questa emergenza per la cura e l’assistenza, non essendo in grado di andare a lavoro a causa delle sospensioni delle attività in questi centri;
  • 48: come ulteriore disposizione successiva all’articolo precedente, è consentita l’erogazione di quei servizi di cura ed assistenza anche sotto forma individuale, ovvero domiciliare, dove possibile.

Infine, l’art. 88 regola il rimborso dei contratti di soggiorno e la risoluzione dei contratti di acquisto di biglietti per spettacoli, musei e altri luoghi della cultura. Il comma 3 recita in questo modo: “I soggetti acquirenti presentano, entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto, apposita istanza di rimborso al venditore, allegando il relativo titolo di acquisto. Il venditore, entro trenta giorni dalla presentazione della istanza di cui al primo periodo, provvede all'emissione di un voucher di pari importo al titolo di acquisto, da utilizzare entro un anno dall'emissione.”

Documenti Assemblea Nazionale 2020

copertina verdeta76

banner essere cna

banner i consigli di samuele

Assemblea Nazionale 2020 - Intervista al Presidente Nazionale Giovanni Giungi

Assemblea Nazionale 2020 - Intervista al Segretario Nazionale Filippo D’Andrea

banner FormazioneMondoDigitale

DIGITAL STORYTELLING
Corsi di formazione con Fondazione Mondo Digitale

banner unipol

>>> INGRANDISCI <<<

Gli auguri di Buona Pasqua del Presidente Giovanni Giungi

Messaggio del Presidente Giovanni Giungi

Messaggio del Presidente Giovanni Giungi

Assemblea Nazionale CNA Pensionati - Ministro della Salute Roberto Speranza

Agenzia Dire, Giungi “Gli anziani possono dare ancora un grande contributo alla comunità

Agenzia Dire, D'Andrea Pensionati ex artigiani a disposizione della comunità”

Agenzia Dire, Decaro ANCI “Nonni per la città” preziosi per trasmissione saperi ai più giovani

Festa Nazionale CNA Pensionati - Sergio Silvestrini Segretario Generale CNA

Festa Nazionale CNA Pensionati - Daniele Vaccarino Presidente Nazionale CNA

Festa Nazionale CNA Pensionati - Vinciano Luca Caricato

Spot radiofonici

Sergio Silvestrini: "Problema sicurezza percepito drammaticamente soprattutto dagli anziani"

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi sapere di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca il pulsante "Cookie e Privacy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.