Emilia Romagna - Ravenna

OBIETTIVO, INVECCHIARE BENE

Servizi per gli anziani e invecchiamento attivo: questi i temi al centro di un riuscito dibattito organizzato recentemente da Cna Pensionati e Cna Associazione Ravenna sotto l’egida di Cna Pensionati Regionale. Anche in questo territorio, infatti, come del resto in tutta Italia, la popolazione over 65 cresce progressivamente anno dopo anno. Cna Pensionati si sta allora interrogando sui migliori servizi da poter offrire agli anziani: sia per quanto riguarda l’assistenza o comunque i servizi sanitari in senso ampio, sia per quel che concerne il cosiddetto 'invecchiamento attivo'.

All’iniziativa hanno partecipato Pierangelo Martini e Maurizio Gasperoni di Cna Ravenna, il Presidente regionale di CNA Pensionati, Salvatore Cavini, i referenti dei tre distretti sanitari della provincia di Ravenna e il consigliere regionale Mirco Bagnari, membro della Commissione Sanità della Regione Emilia-Romagna.

Nel corso della tavola rotonda gli ospiti hanno argomentato in maniera stimolante le tematiche in questione: senza nascondersi le problematiche presenti sui singoli territori, ma partendo dalla considerazione condivisa legata al buon livello complessivo di servizi per gli anziani presente sul nostro territorio.

“Non si può però abbassare la guardia - ha detto subito Cavini -  affinché la situazione possa migliorare, per mantenere il livello qualitativo regionale sugli standard dei decenni passati, è necessario affrontare le nuove sfide pur trovandosi di fronte a una situazione generale in cui le risorse (soprattutto quelle pubbliche) sono certamente minori rispetto al passato”. 

“Non vediamo nulla di male nel pensare a una serie di servizi gestiti anche dai privati -  hanno convenuto Cavini e Bagnari - purché la parte pubblica eserciti il doppio ruolo di regolamentazione e di controllo. Un po’ come accaduto a Ravenna: dove (grazie anche agli stimoli di Cna) il Comune ha approvato un regolamento all’avanguardia per quanto riguarda il fenomeno delle case famiglia, che nel territorio ha raggiunto ormai il centinaio di unità”.

Ma questo è stato solo uno degli argomenti trattati: gli interlocutori hanno parlato anche di altre tipologie di strutture sanitarie per gli anziani, di smart cities, di coinvolgimento della terza età nelle iniziative pubbliche: fornendo molti spunti per le politiche dei prossimi anni. 

L’invecchiamento attivo ha fatto da cornice all’iniziativa.

“Da questo punto di vista – ha continuato Cavini – occorre superare culturalmente l’accezione di anziano come un problema per la collettività e passare alla verifica delle potenzialità degli anziani attivi. In quali e quanti ambiti possono collaborare concretamente”.

Quale può essere il ruolo di Cna? “Se agisce in modo integrato, la nostra associazione è in grado di fare molte cose – ha concluso il presidente - Cna in quanto associazione può erogare servizi nuovi e dare vita ad attività imprenditoriali. Dal canto suo, Cna Pensionati deve continuare ad impegnarsi nel dibattito pubblico, come ha fatto sulle case della salute e come sta facendo sulle case famiglia”.

copertina verdeta68

banner essere cna

banner unipol

>>> INGRANDISCI <<<

Testimonianze di "Nonni per le città" all'Assemblea Nazionale di CNA Pensionati"

Sergio Silvestrini: "Problema sicurezza percepito drammaticamente soprattutto dagli anziani"

Spot radiofonici

BannerTIM

Al via il progetto "Nonni per le città"

Festa Nazionale CNA Pensionati

TG5 ore 8. Indagine SWG per CNA Pensionati: solo un pensionato su 4 riesce a mantenere i famigliari senza difficoltà (27/08/17)

TG5 ore 00,50. Indagine SWG per CNA Pensionati: solo 1 pensionato su 4 ha una vita dignitosa (26/08/17)

TGCOM24 ore 17. Indagine SWG per CNA Pensionati: solo il 25% dei pensionati italiani riesce a vivere una vita dignitosa (26/08/17)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi sapere di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca il pulsante "Cookie e Privacy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.